Cavolfiore sott’olio

Una conserva (non è propriamente corretto questo termine perchè si conserva per poco tempo, sparisce molto velocemente!) fatta con un procedimento molto semplice che richiede però tempi di marinatura di 2-3 giorni. E’ molto bella da vedere se si riescono a trovare le cimette di cavolfiore di 3-4 colori diversi, comunque buona anche fatta con cavolfiore di un solo colore. Il miopreferito è il violetto di Sicilia, ha un gusto più delicato e nello stesso tempo più incisivo (oltre ad avere ottime proprietà nutrizionali). I vasetti e relativi coperchi per conservarlo devono essere sterilizzati (lavarli in lavastoviglie, lasciarli asciugare e poi metterli nel forno freddo, portarlo a 100 gradi e lasciarlo per 10 minuti, spegnere e lasciar raffreddare i vasetti nel forno senza aprirlo). Alcune ricette suggeriscono di sterilizzare ulteriormente i vasetti pieni bollendoli in acqua, io non lo faccio per due motivi: mi sembra che, cuocendo, l’olio alteri il suo sapore, inoltre li conservo in frigorifero e li consumiamo entro un mese.

 

Per 5-6 vasetti da 250 cc

  • 700-800 g cimette di cavolfiore pulite
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 2 cucchiai colmi di sale grosso
  • 2-2,5 bicchieri grandi di aceto bianco incolore
  • 1 bicchiere grande di vino bianco
  • olio di semi di girasole qb
  • poco olio di oliva evo

Tagliare le cimette più grandi per avere pezzi  di dimensioni abbastanza uniformi. Sciacquarle bene sotto acqua corrente, farle sgocciolare, tamponarle con carta da cucina bianca, versarle in una ciotola grande, cospargerle con zucchero e sale, mescolare, coprire con pellicola e mettere in frigorifero per almeno 24 ore. Terminata la marinatura nel sale, sgocciolare le cimette in un colino, sciacquare la ciotola, asciugarla e rimettere le cimette, unendo l’aceto e il vino bianco. I liquidi dovranno coprire le cimette, eventualmente aggiungere ancora un po’ di aceto e di vino. Coprire sempre con pellicola, sistemare in frigorifero e lasciarle da 24 a 36 ore. Sgocciolarle di nuovo e poi iniziare a sistemarle nei vasetti, schiacciandole un po’ per non lasciare troppi vuoti. Versare l’olio di girasole lasciando un piccolo spazio per unire una piccola quantità di olio di oliva (si può mettere solo olio di girasole, l’olio di oliva secondo me le rende più saporite). Coprire i vasetti ma non chiuderli subito col il coperchio, aspettare qualche ora per eventualmente unire altro olio, devono essere ben coperte. Chiudere con coperchi preferibilmente nuovi e sistemare in frigorifero. Si possono gustare dopo 3-4 giorni.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...